Ambiguità della modernità

scuola2La riforma della scuola, uno dei perni propagandistici del governo Renzi, sta procedendo a tappe forzate verso la definitiva approvazione della Camera dei Deputati. L’esecutivo è costretto a una piccola marcia indietro, ingoiando lo stralcio dell’articolo 17, quello relativo al 5 per mille da destinare ai singoli istituti. Ma la ministra Giannini è talmente convinta della bontà di quell’idea da annunciarne la riproposizione in un prossimo (immaginiamo vicino) futuro.

Si possono avere idee e opinioni diverse sul progetto di riforma della scuola, è ovvio.
Però non deve sfuggire la logica dell’impianto generale della “buona scuola”, che non senza ragione è definito autoritario e verticistico. In fondo – se alcuni aspetti del disegno iniziale (quello clamorosamente bocciato anche dalla consultazione online voluta da governo) – è proprio perché il mondo dell’istruzione si è mobilitato, ha scioperato in massa, si è, insomma, ribellato.

Modernità
Ciò che oggi emerge con maggior forza ai margini del dibattito, è però la forma mentis di chi sta procedendo a far approvare la riforma. Si tratta certamente di una cultura politica molto lontana dalla tradizione della sinistra italiana, che ha sempre guardato con (talvolta colpevole) sospetto l’innovazione delle strutture e degli organismi pubblici. Il fatto è che quando si pronunciano parole come “modernità” e si utilizzano gli aggettivi da queste derivate, si rivela la superficialità dell’approccio ai problemi e la volontà di ridurre qualsiasi dibattito di merito a una volgare semplificazione fatta di slogan. Parole, alla luce dell’analisi, del tutto vuote. Ma questo l’onorevole Rosato, entusiasta della riforma, non lo sa.

Segnaliamo, a questo proposito, un servizio pubblicato dalla rivista online l’Indro: “La modernità della scuola”. Eccolo:

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...