Redditi 2012. Dipendenti più ricchi dei “padroni”. Una storia che si ripete. Ma accade così anche in Francia e Germania?

Siamo quasi a fine anno. E come accade sempre escono dati statistici a raffica. Ad esempio quelli del ministero dell’economia che chiunque può leggere in Rete http://www.mef.gov.it/ufficio-stampa/comunicati/2013/comunicato_0216.html Il primo elemento che sta richiamando l’attenzione dei media riguarda le denunce dei redditi. Pure questa volta i lavoratori dipendenti (Irpef 2012) ce “l’hanno fatta”, guadagnano più degli imprenditori con 20.680 euro di media contro 20.469. Al terzo posto si piazzano i pensionati con 15.790 euro di reddito medio. Parlare di medie in Italia è sempre un gran casino. E allora vale la pena focalizzare l’attenzione su un dato successivo. Chi paga l’Irpef, imposta sulle persone fisiche in Italia? Il 49% dei contribuenti sono lavoratori redditidipendenti, il 34% pensionati. Due categorie che almeno per questo tipo di gettito “tengono in piedi la baracca”.
Ma torniamo ai dipendenti più ricchi dei loro datori di lavoro. Sono già prevedibili ora tutte le reazioni. Siamo in tempi di vacche magre, di “conflitto distributivo” delle poche risorse a disposizione, possiamo dunque già immaginare quello che accadrà (accade tutti gli anni): centri studi degli artigiani che dicono che le statistiche del ministero sono fuorvianti, sindacati che affermano che è uno scandalo che a pagare siano sempre dipendenti e pensionati. In questo blog ci è già capitato di dire che la vera questione è quella della contrazione della classe media e delle fasce deboli a vantaggio dei super ricchi https://scenarinews.wordpress.com/2013/11/11/la-crisi-in-italia-non-per-i-127-mila-milionari-in-piu-del-2012/
Su questo è inutile ripetersi. Ma a quelli dei centri studi, a tutti viene da avanzare una domanda. Perchè non facciamo una bella ricerca su scala europea, con un confronto con Germania e Francia. Pure lì i dipendenti prendono più degli imprenditori? Pure lì accade come in Italia che solo 77 mila contribuenti lavoratori autonomi dichiarino più di 100 mila euro l’anno di reddito? Si faccia questo confronto perché per pagare meno occorre che paghino tutti. Il 90% di quelli che strillano nei talk show da quest’orecchio non ci sentono. Da noi si piange il morto per fregare il vivo e quando escono le statistiche ci si indigna salvo poi il fatto che tutto resti come prima.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...