Diacronia delle date

Diacronia delle date

Il 25 giugno non è il 25 luglio. Embè?, si dirà. Il fatto è che manca solo un mese all’anniversario della caduta del Duce (era il 1943), eppure in Italia sembra che la nostalgia per le maniere, le idee e l’ideologia del Ventennio sia sempre più forte. Il governo Renzi pone la quarantesima fiducia della sua … Continua a leggere

Le invidie di Salvini

Le invidie di Salvini

Il tradizionale raduno leghista di Pontida ha offerto il consueto spettacolo di folla, quest’anno galvanizzata dai recenti successi elettorali e dalla nuova, insperata centralità ritrovata dalla Lega Nord di Matteo Salvini nel quadro politico italiano. Oltre al tributo al segretario, rivelatosi così tanto capace di interpretare e di dar voce ai suoi istinti più insani … Continua a leggere

Il mondo alla rovescia

Il mondo alla rovescia

Il neoeletto governatore della Campania, Vincenzo De Luca, porta in tribunale la Bindi, presidente della Commissione antimafia. Tutti sanno perché: il sindaco di Salerno, condannato in primo grado per abuso d’ufficio, è stato inserito tra gli “impresentabili” alle elezioni amministrative del 31 Maggio 2015. Al di là del giudizio di valore, la “legge Severino” (della quale … Continua a leggere

Applausi e voti

Applausi e voti

Applausi. Il pubblico batte le mani. Se le spella a forza di battere. Le telecamere lo inquadrano: facce più o meno anonime che conquistano qualche frame di palinsesto; un palinsesto, quello televisivo, invaso dai talk-show. Quella è l’agorà (il termine greco per “piazza”, “luogo pubblico d’incontro” che dà nome – non a caso – a … Continua a leggere

Sincronia

Sincronia

Mentre si avvicina la data del 31 Maggio, quando sette regioni e più di 700 comuni andranno al voto per scegliere la nuova amministrazione, l’OCSE (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, in inglese: Organisation for Economic Co-operation and Development, quindi OECD) distribuisce come di consueto alcuni dati importanti. Il focus sull’Italia mette in luce alcuni aspetti … Continua a leggere

Marketing politico e terrorismo ideologico

Marketing politico e terrorismo ideologico

Il ruolo degli “influencer” (altrimenti detti opinion makers, ma c’è qualche sfumatura diversa, al tempo della Rete) è cruciale nel nostro mondo mercificato. Alle volte operazioni di marketing – anche subdole e violente – si nascondono dietro ai volti seri degli editorialisti. All’indomani del voto spagnolo, con il trionfo dei viola di Pablo Iglesias, Massimo … Continua a leggere